Seleziona una pagina

Cos’è un MSP, è perchè è il futuro dell’ IT Management

 

Managed Service Provider (MSP) è una parola un po’ inflazionata e ormai tende ad essere sinonimo di “fornitore di servizi IT”.

Tutti i servizi IT necessari ad un’attività moderna sono forniti, con un livello di specializzazione molto elevato, da un Managed Service Provider  (vedi l’iconografica seguente) ma MSP in realtà vuol dire una cosa molto particolare.

Per dare una definizione più precisa e delineare quali siano le caratteristiche di un MSP è necessario capire cosa sia un servizio gestito o managed service, in quanto un MSP è un’azienda che eroga servizi in modalità gestita.

Ma cosa vuol dire servizio gestito o manages service? Te lo spieghiamo subito

Un servizio gestito (managed service) è un servizio che viene preso in carico, erogato e controllato da un fornitore esterno (Managed Service Provider).
Molte aziende offrono servizi “su chiamata” (per dirla all’americana “break/fix”), il che significa che queste aziende rispondono solo in seguito a guasti o segnalazioni di problemi.

Altre aziende offrono servizi di monitoraggio per assicurarsi di riparare un guasto non appena questo si verifica.

Un servizio gestito vero e proprio va oltre. Un servizio gestito assicura che un insieme di processi sia allineato a un ben preciso livello di servizio concordato.

Per evidenziare la netta distinzione fra i tre approcci si può prendere come esempio la lotta contro i virus. Di seguito illustriamo 3 differenti tipi di approccio:

Chi è e cosa fa un Managed Service Provider

Le tradizionali aziende che forniscono prodotti e servizi IT utilizzano un approccio verso il cliente che si può sintetizzare nei due punti seguenti;

Break/Fix (su chiamata): se si trova un virus, si chiama il servizio di assistenza e un tecnico si reca sul posto per risolvere il problema.
Proattivo: l’azienda che eroga il servizio di assistenza installa l’antivirus sulla macchine e se viene trovato un virus, questo viene rilevato dal sistema e viene intrapresa l’azione di rimozione del virus.

Il Managed Service Provider (MSP) ha invece un approccio diverso sintetizzabile come segue;

Managed Service: l’azienda che eroga il servizio fornisce, installa e configura l’antivirus per le specifiche esigenze, lo mantiene aggiornato, esegue le scansioni a intervalli regolari, verifica la configurazione e i file di log su base regolare, esegue report sullo stato del servizio, lo controlla e se viene rilevato qualcosa vengono intraprese le opportune azioni.

Per illustrare meglio il concetto facciamo un paragone con la vita di tutti i giorni, prendendo come esempio il servizio di assistenza delle automobili:

Break/Fix (su chiamata): quando l’auto si rompe, la si porta dal meccanico per la riparazione.
Proattivo: una volta all’anno si porta la macchina dal meccanico per un controllo generale.
Managed service: sulla macchina viene installato un sistema per cui l’officina può monitorare costantemente tutti gli aspetti della macchina e non appena c’è il sintomo di qualche problema questo viene risolto sul nascere, prima che provochi un guasto vero e proprio.

Attraverso questi esempi risulta ben chiaro cosa sia un MSP e soprattutto quanto efficiente sia il servizio erogato.

Tornando all’esempio dell’automobile, pensante quanto possa essere fondamentale il servizio in MSP rispetto al sistema tradizionale di assistenza.

Pensate ad un taxista o ad un agente di commercia che opera sul territorio nazionale, un servizio di manutenzione dell’auto con la filosofia MSP permetterebbe di avere sempre il mezzo monitorato ed in perfetta condizione, nel caso di problemi sarà l’MSP ad accorgersene ed a intervenire per evitare il guasto e a ridurre il fermo macchina al minimo possibile.